Home APPROFONDIMENTI E INCHIESTE 15 ottobre, Babyloss day: giornata mondiale della consapevolezza sulla morte perinatale

15 ottobre, Babyloss day: giornata mondiale della consapevolezza sulla morte perinatale

by Emanuela

Scrivo questo post in fretta, perché sono stata contattata solo oggi per aiutare (in modo assolutamente gratuito) a dare visibilità a questa iniziativa della CiaoLapo Onlus nel mese dedicato alla consapevolezza sulla morte infantile e sulla perdita in gravidanza (Pregnancy and Infant Loss Awareness Month).

Il mese di ottobre è dedicato a sollevare l’attenzione pubblica sulle tragedie che colpiscono tante famiglie in Italia e nel mondo, come la morte intrauterina, l’aborto spontaneo anche precoce, la morte neonatale e la morte improvvisa del lattante (sudden infant death syndrome, SIDS).

In questo mese vengono organizzati incontri ed appuntamenti per informare, insegnare, educare, sostenere, supportare e dare una spinta alla ricerca e alla prevenzione.

Questo perché la morte perinatale riguarda cinque milioni di bambini nati morti o morti dopo la nascita ogni anno in tutto il mondo.
In Italia, la morte perinatale riguarda dieci famiglie al giorno; considerando anche le perdite precoci del primo trimestre, circa una gravidanza su sei in Italia termina con la perdita in gravidanza o dopo la nascita.

Per tutto il mese di ottobre, in tutto il mondo, centinaia di associazioni e di enti si impegnano nella tutela della salute materno-infantile e nella prevenzione degli eventi avversi, dando vita e partecipando attivamente a numerose iniziative locali che si svolgono durante tutto il mese, per culminare poi nella giornata di oggi, 15 ottobre, col “Babyloss Awareness Day”.

Onda di Luce

Le giornate possono differire leggermente per orari e programmi di incontri, ma ciò che le accomuna tutte è l’Onda di Luce, che si svolge a partire dalle 19:00 (ora locale) e unisce idealmente tutti i paesi del mondo: inizia in Australia che avvia l’onda di luce; da lì, al cambio di ogni fuso orario, l’onda di luce si propaga di continente in continente, di stato in stato, avvolgendo tutto il mondo.

Mentre io sto scrivendo e voi state leggendo, l’onda di luce è già in movimento.

L’Ondata di Luce ha un carattere altamente simbolico ed emozionante. E’ “fare luce” sul tabù della morte in gravidanza e dopo la nascita, sulle morti evitabili, sull’assistenza da destinare ai genitori e ai familiari, sulla ricerca, sugli aspetti culturali e morali. Ma è anche accendere una speranza, illuminare un cammino che sembra solo fatto di mostri, di buio e depressione, un tunnel senza via di uscita. La luce è consapevolezza, forza, speranza, ricordo.

Dove si svolgerà in Italia: l’elenco delle città aderenti

Dal 2007 l’associazione CiaoLapo Onlus organizza anche in Italia questa giornata. Le città coinvolte per il 15 Ottobre 2016 sono oltre sessanta.

15 ottobre, Babyloss day: giornata mondiale della consapevolezza sulla morte perinatale

Babyloss Awareness Month

Per dettagli, contatti e programmi, visitate la pagina Babyloss.info


L’immagine in evidenza una gentile concessione dell’associazione CiaoLapo Onlus.

Potrebbe piacerti anche

Leave a Comment

Send this to a friend