Melatonina: utile nei bambini?

Che cos’è e come agisce: La melatonina è una sostanza endogena prodotta principalmente dalla ghiandola pineale (epifisi). Ha un ruolo nella regolazione del ritmo circadiano e la sua sintesi è modulata dalla luce. Infatti nelle ore notturne (2-4) si ha il picco di concentrazione con lo scopo di indurre il sonno. Interviene in molti processi biologici: possiede proprietà antiossidanti, ha un’azione protettiva della cute regolando la pigmentazione della pelle, influisce sulla crescita pilifera e, cosa più importante, può considerarsi il nostro orologio biologico.

Nella letteratura scientifica è riportata la sua utilità nel trattamento dell’insonnia primaria, jet-lag, riduzione del periodo di addormentamento e dei risvegli notturni, disturbi dello spettro autistico, ADHD (disturbo da deficit dell’attenzione/iperattività).
Per mimare un effetto pari a quello endogeno sarebbero sufficienti dosi pari a 0,3-0,5mg di melatonina esogena.

Attualmente in commercio possiamo trovare integratori contenenti melatonina a concentrazioni inferiori o uguali ad 1mg. A concentrazioni superiori viene considerata farmaco e richiede ricetta medica.

Quindi può essere utile somministrarla ai nostri bimbi per aiutarli a dormire meglio?

Teniamo presente che i disturbi del sonno nei primi tre anni di vita sono abbastanza frequenti. Il sonno tende a regolarizzarsi nel tempo e capita molto spesso di parlare con genitori disperati che non sanno più che pesci prendere. In questi casi il mio primo consiglio è parlarne con il pediatra e capire insieme a lui quale possa essere la giusta soluzione.

Posologia: compresse (Armonia®, Melatonina Pura®, ecc..), 0,5-1 mg 1/2 ora prima di coricarsi. Formulazioni in gocce (Buona Circadiem®, Armonia®, ecc..) per bambini a partire dai 6 mesi: 4 gtt (corrispondenti ad 1mg) prima di coricarsi. Negli integratori dove la melatonina è associata ad estratti fitoterapici come camomilla e melissa, la posologia rimane la stessa. La terapia sarebbe meglio la prescrivesse il pediatra e può durare qualche settimana. Dosi superiori non sono necessarie poiché l’eccesso viene eliminato con le urine e solo il medico può valutare un eventuale aumento del dosaggio.

Sicurezza: La melatonina esogena risulta essere sicura e priva di effetti collaterali. In letteratura ci sono studi che riportano trattamenti con dosi molto superiori a quelle impiegate sull’uomo e con tempi di trattamento lunghi (mesi e anni) senza rilevare effetti collaterali significativi. Ovviamente tale sicurezza è relativa ad uno stato di buona salute senza patologie concomitanti.

Il mio consiglio: prima di ricorrere alla somministrazione di melatonina, anche se è una sostanza fisiologica e con un ottimo profilo di sicurezza, suggerisco la lettura di questo articolo: “La nanna:consigli pratici”, dove si sottolinea l’importanza di aiutare in modo spontaneo (e non indotto) la regolazione del ciclo sonno-veglia. E’ sempre consigliato, quando possibile, evitare trattamenti farmacologici nei bambini per condizioni che spesso si risolvono spontaneamente o con qualche accortezza.

Il farmacista di Nasce un Genitore

 

Un pensiero su “Melatonina: utile nei bambini?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...